Il mio nome è: Robin van Persie

Da oggetto misterioso a pilastro, da diamante grezzo a gemma splendente, la storia di uno dei tanti sconosciuti che Wenger ha trasformato in calciatore internazionale. \”Il Mio Nome è\” ripercorre la storia delle tante promesse divenute Gunners grazie alla tenacia, alla lungimiranza e alla testardaggine tipicamente francese di Arsène – perchè come sappiamo ARSENE KNOWS!  Olandese, giovane, creativo, bizzoso, indisciplinato e irascibile ma con tonnellate di … Continua a leggere Il mio nome è: Robin van Persie

Aston Villa – Arsenal 1-2: Buon Natale da un brutto Arsenal

Ad un anno esatto dalla fine del mondo l\’Arsenal impara a vincere pur non giocando il miglior calcio possibile. Non è ma troppo tardi! Due gol segnati da calcio da fermo – un dato che probabilmente non veniva registrato da millenni –  e record eguagliato per Robin van Persie, che con il calcio di rigore spedito alle spalle di Brad Guzan ha messo a segno … Continua a leggere Aston Villa – Arsenal 1-2: Buon Natale da un brutto Arsenal

Manchester City – Arsenal 1-0: bye bye Premier? Non ancora!

 City in vantaggio, Silva insacca da due passi e addio sogni di gloria. Forse.  Abbiamo perso, certo, ma credo sia il primo caso in cui una sconfitta rappresenti una grande iniezione di fiducia. Siamo d\’accordo che con la fiducia tutta sola non si scalano le classifiche, resta tuttavia la netta presa di coscienza che gli sgangherati Gunners, pur in difficoltá numerica in difesa, … Continua a leggere Manchester City – Arsenal 1-0: bye bye Premier? Non ancora!

Arsenal – Everton 1-0: 125 anni and counting!

 Arsenal Legend: Thierry Henry, Herbert Chapman, Tony Adams  Il buon vecchio Arsenal ha festeggiato sabato i suoi primi 125 anni di storia. Tra i festeggiamenti e gli omaggi ad alcune delle leggende che fino a qui hanno reso grande il Club fortunatemente qualcuno si é ricordato di mettere in cascina altri tre punti – che valgono il virtuale quarto posto. Chi poteva essere … Continua a leggere Arsenal – Everton 1-0: 125 anni and counting!

Olympiacos – Arsenal 3-1: Venite anche voi al Vito Mannone\’s Horror Show!

Facile prendersela con Vito Mannone, direte voi. Certo, rispondo io! Facile come afferrare CON LE MANI un pallone debole calciato malamente da Füster piuttosto che cercare un\’improbabile rinvio di piede. Facile come sapere o meno se ci si trova all\’interno della propria area di rigore, in quanto portiere. Facile come capire che Vito Mannone è un buon portiere, ma certamente non per l\’Arsenal.  Vito, … Continua a leggere Olympiacos – Arsenal 3-1: Venite anche voi al Vito Mannone\’s Horror Show!

Il mio nome è Thierry Henry

Da oggetto misterioso a pilastro, da diamante grezzo a gemma splendente, la storia di uno dei tanti sconosciuti che Wenger ha trasformato in calciatore internazionale. \”Il Mio Nome è\” ripercorre la storia delle tante promesse divenute Gunners grazie alla tenacia, alla lungimiranza e alla testardaggine tipicamente francese di Arsène – perchè  come sappiamo ARSENE KNOWS!  Niente di piú facile che parlare di Thierry “Mr. 226 … Continua a leggere Il mio nome è Thierry Henry

Wigan – Arsenal 0-4: Dov’eravamo rimasti?

Tabellino dell’Arsenal dall’inizio del campionato: 14 match giocati, 8 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Tabellino del vostro blogger da inizio campionato: 4 match visti, 1 vittoria, 1 pareggio, 2 sconfitte. E che sconfitte! Otto a due dallo United e sberla dagli Spurs a White Hart Lane. Ergo, sarebbe meglio che il vostro blogger smettesse di guardare le partite di Premier se vogliamo dare alla … Continua a leggere Wigan – Arsenal 0-4: Dov’eravamo rimasti?

Arsène Wenger e la Maglia Maledetta, il curioso caso del numero 9

Prima che arrivasse la rivoluzione dei numeri di maglia personalizzati, l’ordine con cui il manager distribuiva le magliette era ben preciso e chiaro a tutti: il numero uno era il portiere, se ti davano il 5 saresti stato il duro della difesa mentre il numero 7 folleggiava lungo la corsia di destra e il leggendario 10 guidava qualsiasi manovra della squadra, occupandosi spesso anche di … Continua a leggere Arsène Wenger e la Maglia Maledetta, il curioso caso del numero 9

Arsenal – Manchester City 0-1: Beata gioventú, maledetta gioventú

“Lo sapevo che sarebbe finita cosí, siamo teste di c***o noi” recitava il poeta Max Pezzali, ed in effetti tutto sembrava giá scritto, dallo svolgimento al finale di questo quarto di finale di Carling Cup. Il giovanissimo Arsenal tiene testa ai ricconi di Manchester, li spaventa pure ma alla fine viene sconfitto per un peccato d’inesperienza. Film visto e rivisto. Come previsto, Arsène Wenger ha … Continua a leggere Arsenal – Manchester City 0-1: Beata gioventú, maledetta gioventú