Le Pagelle: Burnley v Arsenal 0-1

David OOOOOOOSPINA – 6,5
Poco da fare, però una bella uscita nel primo tempo e un volo molto fotogenico nel secondo ci mantengono saldi ai comandi della partita.
Hector BELLERÍN – 5,5
Ci mette impegno ma soffre davvero troppo; Mee e Barnes lo fanno ammattire, quel tunnel che porta all’azione più pericolosa del Burnley lo ricoderà a lungo.
Per MERTESACKER – 6
Qualche pallone intercettato bene, però non è calmo come dovrebbe e soprattutto non ne trasmette ai compagni quando conta di più.

Laurent KOSCIELNY – 6,5
Il più solido in difesa, non lascia passare nulla e se necessario usa le maniere forti. Tutto ciò che un difensore dovrebbe fare.
Nacho MONREAL – 6,5
Attento a non lasciare mai scoperta la fascia di competenza, anche a costo di rinunciare a qualche manovra offensiva. Molto disciplinato, sempre più affidabile.
Francis COQUELIN – 7,5 *MOTM
Police Officer, lo ha definito Thierry Henry. In effetti, ogni volta che qualcuno vuole oltrepassare la linea rossa, lui lo stoppa inevitabilmente. È indispensabile alla squadra, punto.
Santi CAZORLA – 6,5
Sfiora il gol con una bella punizione e prova ad orchestrare gli attacchi dalle zone più arretrate. Ci riesce a tratti, d’altronde non è una giornata da fioretto.
Mesut ÖZIL – 7
Qualche apertura geniale, molta predisposizione al sacrificio senza palla e la solita intelligenza nel gestire il ritmo partita. E quel passaggio ad Aaron Ramsey…
Aaron RAMSEY – 7
Un gol che da solo vale tre punti, un’altra occasione sventata solo dal tackle disperato di Mee e il solito moto perpetuo. Zoppica per una botta ma resta in campo fino alla fine.
Alexis SANCHEZ – 6,5
Ha un paio di occasioni ma non riesce a trovare la via della rete, allora prova ad ispirare i compagni; la combinazione che Olivier Giroud e Mesut Özil ad inizio partita è da standing ovation.
Olivier GIROUD – 6
Non la sua migliore prestazione, però si sacrifica per la squadra e prova ad aprire varchi interessanti per i compagni. Sostituito, esausto, al novantesimo.
Calum CHAMBERS – 6
Rimpiazza Alexis Sanchez per aumentare il contenimento negli ultimi dieci minuti. La difesa – e specialmente Hector Bellerín – ringraziano.
Danny WELBECK – sv
Rimpiazza Olivier Giroud quando scocca il novantesimo, trova comunque il tempo di rendersi molto pericoloso dalle parti del portiere avversario. La mira però non è delle migliori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...