Anteprima: Dundalk v Arsenal

Signore e Signori, l’Europa League in tutto il suo splendore!
Stasera, a Dublino, andrà in scena la più inutile delle partite europee: il Dundalk è eliminato e saldo all’ultimo posto in classifica, l’Arsenal è qualificato e sicuro del primo posto.
Cinque sconfitte in cinque incontri per gli irlandesi; cinque vittorie in cinque partite per noi.

L’AVVERSARIO

Assieme a Ludogorets e Gent, il Dundalk è ancora ferma a 0 punti in Europa League e vorrà certamente togliersi lo sfizio di chiudere la prima campagna europea della propria storia con almeno un misero punticino in classifica. Missione virtualmente impossibile, contro un Arsenal esponenzialmente più forte: per quanto i Gunners siano in difficoltà in questo momento e nonostante un più che probabile turnover massiccio, gli irlandesi dovranno superarsi per non uscire sconfitti, stasera.

Il trionfo in Coppa d’Irlanda di quattro giorni fa, suggellato da due gol ai supplementari dopo il 2-2 dei tempi regolamentari, peserà sulle gambe ma avrà un effetto galvanizzante sulla testa dei giocatori, vedremo se a prevalere sarà la fatica o l’entusiasmo.

CASA ARSENAL

Tanti senatori lasciati a casa in vista della partita decisiva contro il Burnley (!) di domenica, molti giovani pronti a dare il massimo per scalare le gerarchie di Mikel Arteta.
La partita di stasera servirà solo a rimanere l’unico Club in Europa con il 100% di vittorie e concedere minuti ai talenti più scintillanti del nostro vivaio, alcuni dei quali si fanno sempre più minacciosi nei confronti dei loro compagni più esperti e navigati.
Chi farà migliore impressione? L’attesa è tanta attorno a Emile Smith-Rowe e Folarin Balogun, oltre ai “soliti” Reiss Nelson, Joe Willock, Eddie Nketiah e Ainsley Maitland-Niles, ormai capisaldi della nostra avventura europea.

LA FORMAZIONE

Thomas Partey ne avrà per qualche settimana, dopo l’infortunio rimediato nel derby, ma a parte il ghanese e Gabriel Martinelli, che sta ritrovando il ritmo partita con la U21 e la U23, tutti gli altri sono a disposizione di Mikel Arteta.
Un non meglio specificato gruppo di veterani è stato lasciato a Londra e non è difficile immaginare che ne facciano parte Bernd Leno, Pierre-Emerick Aubameyang, Gabriel, Kieran Tierney, Granit Xhaka e Héctor Bellerín, quindi stasera largo ai giovani e giovanissimi.

Scontato l’utilizzo di Nicolas Pépé, che domenica sconterà l’ultimo dei tre turni di squalifica, e quello di Rúnar Rúnarsson, diventato il portiere di coppa; probabili quelli di Pablo Marí, del rientrante Calum Chambers e di Mohamed Elneny.
La sorpresa del giorno potrebbe essere il debutto dal primo minuto di Folarin Balogun, in coppia con Eddie Nketiah, anche se questo significherebbe sacrificare uno tra Reiss Nelson e Joe Willock.

Questi i possibili XI in campo stasera contro il Dundalk: Rúnarsson, Cédric, Chambers, Pablo Marí, Kolašinac, Elneny, Maitland-Niles, Willock, Pépé, Nelson, Nketiah.

A disposizione: Macey, Hein, Mustafi, David Luiz, Ceballos, Smith-Rowe, Azeez, Saka, Cottrell, Willian, Balogun, Lacazette.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...