Da 10 a 0 / West Brom v Arsenal

Non chiamatele Pagelle!
Da DIECI a ZERO racconta i momenti chiave della serata, dando un giudizio ai protagonisti che va ben oltre il rettangolo verde…

4 Gol – voto 10
Santiddio che serata. 4 gol in campionato era da un po’ che non ne vedevamo. Uno più bello dell’altro.

Nel primo, il soldato scelto Tierney come un treno salta il “birillo” Furlong e dopo essersi spostato la palla sul piede destro, urlando “senza la ghega” (si, il ragazzo ha origine parmigiane) lascia partire un missile che si infila sotto il sette. Sontuoso.

La seconda perla di serata è un’azione corale conclusa con l’appoggio a rete di Saka (ancora tra i migliori, il ragazzo inizia a impressionare sul serio) su assist di Smith Rowe. Giovani e terribili. Goduriosi.

Il Terzo è un gioiello degno del miglior flipper calcistico con vittima Ajayi. Sul cross di Saka, Ajayi tenta di infilare la palla all’incrocio con un’ottima conclusione di stinco, solo il palo ferma il giovane difensore inglese, che non contento sulla successiva e potente ribattuta a rete di Smith Rowe ci mette la pancia e salva la porta difesa da Johnstone. Purtroppo per lui nell’area West Brom ci sono solo giocatori in maglia rossa e Lacazette trasforma alla cobra Tovalieri. Lesto

Il Quarto chiude definitivamente il match, cross di Tierney e ginocchiata di Laca che insacca a un metro dalla porta. Lo facevo anch’io.

Terza vittoria di fila – voto 9
Esatto terza vittoria di fila in campionato. Nel nostro sondaggio di qualche settimana fa, in pochi avevano creduto che fosse possibile. Invece ci rimettiamo in corsa per un posto in Europa. La strada è ancora lunga, ma non siamo più la squadra di terza categoria vista con Burnley, Wolverhampton e Sheffield. Avanti tutta!!!

La tranquillità della neve – voto 8
E’ bellissimo vedere la neve cadere su un prato verde.

Dal divano, godendo dello scivolare della sfera (peccato non fosse arancione, in redazione ci speravamo) tra i piedi dei nostri beniamini, senza nessun timore, senza paura, senza ansie. La squadra che domina la partita, i difensori tornati attenti e sicuri, gli attaccanti che fanno gol.

La neve che cade e il pannetto che scivola sui piedi, che meraviglia.

Andrea Piardi  – voto 7,5
Scusate l’excursus rugbistico. Nel pomeriggio mi sono imbattuto nel derby tra Benetton Treviso e Zebre Parma di Rugby. L’arbitro dell’incontro è stato Andrea Piardi. Sono solo un appassionato di rugby, non sono un esperto, ma il modo in cui il giovane bresciano ha arbitrato la partita mi ha sorpreso. Con calma e tranquillità, con un linguaggio semplice e deciso ha tenuto a bada i 30 “ragazzoni” (peso medio 100 kg) che si affrontavano in una partita sempre complessa e importante come un derby. La naturalezza con cui Andrea spiegava le sue scelte nel dettaglio mi ha stupito. L’uso del TMO (definiamolo, per profani, il VAR nel rugby) è semplice e diretto. Non ha sbagliato niente. Complimenti.

Aubameyang – voto 6,5
Segnali di ripresa per il nostro capitano. Apparso più pimpante e più incisivo nella manovra. Spostato sulla fascia sinistra ha dato modo a Tierney di esprimere tutto il suo potenziale. Peccato non aver segnato, ma i gol, ora che la squadra si propone molto più spesso in attacco, torneranno. Non demordere.

Massimo Marianella – voto 5
Mi scuso con il nostro tifoso/telecronista se non sono d’accordo con lui. Ma in un paio di occasioni, durante il match, ha voluto evidenziare come con Lacazette la squadra sia tutta un’altra cosa rispetto a quando gioca Nketiah.

Non capisco questo tipo di discorsi nei confronti del giovane attaccante inglese. Lacazette fino a due settimane fa aveva il fondoschiena di piombo. Come tutta la squadra d’altronde andava ai due all’ora. Certo ora che si è risvegliato dal letargo la squadra ha giovato tantissimo del suo supporto sulla trequarti,ma sono convinto che quando Nketiah verrà ributtato nella mischia, se i suoi compagni sapranno sostenerlo a modo, farà il suo dovere, è giovane e ha talento, lasciamolo migliorare.

Allardyce e il West Brom – voto 4
Molto male stasera i Baggies. Da quando Sam si è seduto sulla panchina, la squadra ha subito 13 gol, segnandone uno solo, a Liverpool tra l’altro. Questa sera con l’Arsenal in questo stato c’era poco da fare, ma arrendersi in questo modo è preoccupante. Penultimi in classifica a 6 punti dal Brighton, la squadra di West Bromwich deve cambiare marcia e invertire la rotta se vuole rimanere in Premier. Purtroppo per loro mi sono sembrati affranti e fuori condizione. In bocca al lupo.

Tempismo perfetto – voto 3
Non sapendo proprio cosa fare, ad un certo punto del mio pomeriggio in quarantena, ho pensato bene di guardare 5 minuti Tottenham – Leeds convinto che i ragazzi di Bielsa facessero lo sgambetto ai nostri carissimi amici Sp*rs.

Accendo la Tv, minuto 28, zero a zero. Ottimo penso. Minuto 29 Alioski, dopo un erroraccio di Meslier, stende nella propria area Bergwijn. Rigore per il Tottenham. Ma porca… Kane dal dischetto, rete.

Mestamente prendo il telecomando, avvio netflix e per fortuna la 18esima puntata della seconda stagione di My Hero Academy inizia senza intoppi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...