Variabili Impazzite

Una vittoria di routine, come la chiamano quelli eruditi.
Una vittoria che ci voleva, probabilmente scontata sulla carta ma comunque benvenuta per arrivare carichi alla partita dell’anno, giovedì sera.

Lo Sheffield United non è (più) un avversario tale da farci illudere di aver risolto i nostri problemi latenti e sia il risultato che la prestazione di questa sera devono essere presi con le cautele del caso, tuttavia alcune delle soluzioni tattiche viste a Bramall Lane sono molto interessanti.

Mikel Arteta ha utilizzato la partita di ieri sera per sperimentare alcune soluzioni in vista della gara di ritorno di Europa League contro lo Slavia Praga, alcune delle quali potrebbero tornare molto utili e fare addirittura la differenza.

La furia di Gabriel Martinelli

Il brasiliano, schierato titolare in Premier League per la prima volta dal pareggio interno contro il Manchester United del gennaio scorso, ha fatto tutto ciò che è umanamente possibile per convincere Mikel Arteta a concedergli più minuti.

Al di là del gol, facile facile, Gabriel Martinelli ha impressionato per condizione atletica e determinazione, qualità fondamentali per lo stile di gioco dell’ex gioiello dell’Ituano. Il suo pressing è stato incessante, così come il suo movimento senza palla, e quando ha avuto l’occasione non ha mai esitato a concludere a rete – quasi sempre con ottima mira.

Questo suo approccio diretto ci è mancato terribilmente contro lo Slavia Praga, all’andata, quando il più compassato Willian non ha saputo incidere e approfittare degli spazi alle spalle della difesa ospite. Il canovaccio tattico potrebbe essere differente, giovedì sera, ma lo Slavia Praga è una squadra per natura molto aggressiva e tende ad adottare un baricentro alto, quindi Mikel Arteta farebbe bene a schierare il brasiliano giusto, questa volta.

Granit il Tuttofare

Mediano, centrocampista centrale, difensore centrale e ora anche terzino sinistro. Lo svizzero, schierato in una posizione decisamente ibrida contro lo Sheffield United, ha interpretato benissimo il duplice ruolo di terzino sinistro e mediano, permettendo così a Dani Ceballos di svariare sul centrosinistra e accompagnare al meglio la manovra offensiva.

Pur non essendo un terzino nella versione più classica del ruolo, l’ex Basilea e Borussia Monchengläbach potrebbe essere la carta a sorpresa di Mikel Arteta, giovedì sera: con Kieran Tierney indisponibile per il resto della stagione e Cédric mai del tutto convincente sulla corsia mancina, Granit Xhaka potrebbe essere schierato di nuovo in questa posizione per lui nuova – anche se non inedita: in occasione di una vittoria per 3-1 contro il Leicester, l’allora allenatore Unai Emery lo aveva schierato da terzino sinistro ad inizio ripresa, in quella che sarebbe stata una mossa decisiva per ribaltare la partita.

Resta una mossa rischiosa, soprattutto contro lo Slavia Praga che ha nel tandem di destra Bah-Sima la propria arma più pericolosa, ma potrebbe fare la differenza per dare maggiore equilibrio e stabilità alla squadra.

Thomas Part(e)y

Il ghanese, indistruttibile all’Atletico Madrid, sta vivendo una prima stagione in Premier League fortemente condizionata dagli infortuni. Anche se solo a sprazzi, però, abbiamo intravisto di cosa può essere capace quando sta bene e quanta differenza possa fare per il nostro centrocampo.

Non sempre preciso con il pallone tra i piedi, Thomas Partey possiede però una qualità finora sconosciuta ai nostri centrocampisti: la verticalità.

Che sia grazie al suo strapotere fisico o con un passaggio millimetrico, il ghanese riesce a far guadagnare alla squadre svariati metri in pochi secondi, cosa che purtroppo né Dani Ceballos, né Granit Xhaka, né Mohamed Elneny riescono a garantire.

Giovedì sera, a Praga, ci servirà il miglior Thomas Partey per avere la meglio del pressing asfissiante dello Slavia e creare superiorità sulla trequarti, là dove i nostri giocatori offensivi possono fare la differenza; allo stesso modo, i suoi palloni filtranti saranno manna dal cielo per pescare gli inserimenti dei vari Bukayo Saka (se disponibile), Gabriel Martinelli, Pierre-Emerick Aubameyang e Nicolas Pépé e fare male alla retroguardia di casa.

Caos Organizzato

Quando è uscita la formazione ufficiale, in molti hanno immaginato Bukayo Saka in posizione di terzino sinistro ma Mikel Arteta aveva preparato una bella sorpresa per tutti, compreso lo Sheffield United.

Il giovane talento inglese, infatti, ha iniziato la partita da trequartista alle spalle di Alexandre Lacazette, scambiandosi spesso la posizione con Nicolas Pépé sulla corsia di destra.

I due si sono cercati e trovati con continuità, hanno creato numerosi problemi alla difesa dei padroni di casa e approfittato al meglio degli spazi alle spalle dei centrocampisti, arrivando spesso nei pressi dell’area di rigore con sorprendente facilità.

Data la probabile indisponibilità di Martin Ødegaard e Emile Smith Rowe per giovedì sera, Mikel Arteta ha provato una soluzione d’emergenza e la scelta è davvero intrigante. Contro un avversario che generalmente marca a uomo i centrocampisti offensivi avversari, la capacità dei nostri di scambiarsi le posizioni e togliere punti di riferimento agli avversari potrebbe fare tutta la differenza.

Se James Maddison del Leicester era finito vittima della marcatura a uomo del suo avversario diretto dello Slavia Praga, l’imprevedibilità dei nostri fantasisti potrebbe creare enormi buchi sulla trequarti dei padroni di casa e far saltare le distanze, permettendo così ai nostri d’inserirsi a piacimento.

Sperando che l’infortunio patito ieri sera non sia troppo serio, Bukayo Saka potrebbe essere il grimaldello perfetto per far saltare il piano tattico dello Slavia Praga.

La simulazione d’esame è andata alla grande, speriamo che quello vero vada altrettanto bene – ma servirà una prestazione perfetta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...