Anteprima: Arsenal v Fulham

Smaltita la sbornia da endorfine? Meglio di si, oppure il ritorno alla realtà farà malissimo.
All’Emirates Stadium, infatti, arriva un Fulham alla disperata ricerca di punti salvezza, quindi dobbiamo farci trovare psicologicamente e fisicamente pronti, oppure gli uomini di Parker avranno la meglio.

L’AVVERSARIO

Quattro sconfitte consecutive, di cui tre in casa, e la quota salvezza che si allontana pericolosamente: il Fulham non ha più alternative, deve fare punti ovunque per sperare di restare in contatto con il Burnley e il Brighton , attualmente salvi.

La vittoria del Newcastle contro il West Ham complica ulteriormente le cose, divenute già molto preoccupanti dopo il gol incassato al 92esimo minuto dell’ultima partita di Premier League, che ha sancito la vittoria del Wolverhampton a Craven Cottage. Se non è un’ultima spiaggia, poco ci manca.

Per questo, Scott Parker dovrebbe fare affidamento agli elementi più adatti alla battaglia, primo su tutti il serbo Mitrovic, e credere che altri veterani come Cavaleiro e Zambo-Anguissa possano riuscire nell’impresa.

Resta da vedere se l’ex centrocampista di Chelsea e Tottenham riproporrà la difesa a tre vista contro i Wolves oppure se preferirà tornare alla difesa a quattro, con l’ex Torno Aina sulla fascia sinistra.

CASA ARSENAL

La perentoria qualificazione alle semifinali di Europa League ha restituito entusiasmo allo spogliatoio e concesso un po’ di respiro a Mikel Arteta, ultimamente sotto osservazione da parte della dirigenza e dei tifosi. Il quattro a zero rifilato allo Slavia Praga ha confermato che i nostri, quando non hanno altra scelta che attaccare, sono una squadra temibile e tremendamente efficace. Oggi, quindi, speriamo di rivedere lo stesso piglio e la stessa aggressività, piuttosto che l’Arsenal letargico visto contro i cechi all’andata o recentemente in Premier League.

Se partiamo con il piede ben pigiato sull’acceleratore, ci sono buone probabilità che il Fulham faccia fatica a contenere la nostra qualità offensiva e che la partita possa prendere una bella piega. Altrimenti…

LA FORMAZIONE

Sempre indisponibili sia David Luiz che Kieran Tierney, Mikel Arteta dovrà fare a meno anche di Pierre-Emerick Aubameyang, che ha preso la malaria mentre era impegnato con il Gabon, e di Martin Ødegaard, ancora alle prese con un problema alla caviglia destra.


Pochi i dubbi di formazione, con buona parte della squadra vista in campo a Praga che dovrebbe essere confermata: gli unici che potrebbero riposare sono Granit Xhaka, sostituito da Cédric, e Bukayo Saka, al cui posto potremmo vedere Gabriel Martinelli, con Nicolas Pépé a destra.

Confermatissimo Alexandre Lacazette in attacco, così come Emile Smith Rowe nel ruolo di trequartista.

Questi i possibili XI in campo contro il Fulham: Leno, Chambers, Holding, Pablo Marí, Cédric, Ceballos, Thomas, Pépé, Smith Rowe, Martinelli, Lacazette.


A disposizione: Ryan, Bellerín, Gabriel, Xhaka, Elneny, Willian, Saka, Balogun, Nketiah.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...