Tempo al Tempo

Ci sono volute 48 ore ma ho digerito – e non parlo del pranzo, ovviamente.
19% di possesso palla, un solo tiro in porta e altri due record per Mikel Arteta. Andiamo sempre meglio!

La sconfitta dell’Etihad Stadium è probabilmente la più scontata della stagione, tuttavia il modo in cui è arrivata spaventa: Guardiola e i suoi ci hanno dominati come nessun’altra squadra ci aveva mai dominati e avrebbe potuto fare un paio di gol in più, arrivando vicinissima agli otto gol che ci aveva rifilato il Manchester United.

La nostra migliore occasione è nata da un errore di presunzione di Éderson, che ha rilanciato direttamente sui piedi di Emile Smith Rowe, ma il pallone che è sfilato oltre il palo lontano e così non abbiano nemmeno avuto la gioia effimera del primo gol in campionato.
Numeri alla mano, meritiamo ampiamente l’ultimo posto in classifica e abbiamo ben poco da recriminare, anche se ancora una volta la classe arbitrale inglese si è dimostrata incompetente e arrogante, a riprova che puoi avere la tecnologia più avanzata del mondo e restare il terzo mondo, a livello arbitrale.

Il secondo gol del Brentford andava annullato, ci manca un rigore contro il Chelsea e il secondo gol del City andava annullato ma resta il fatto che siamo fermi a zero punti, zero gol segnati e nove gol incassati in tre giornate di campionato, quindi non possiamo appellarci troppo agli arbitri.

C’è un però. Anzi, ce ne sono alcuni.

Tra Covid-19 e infortuni, Mikel Arteta non ha ancora potuto schierare la miglior formazione possibile e si è visto privare di tre elementi fondamentali per il gioco della sua squadra, quindi è giusto concedergli quantomeno il beneficio del dubbio. Se gli infortuni toccano ogni squadra, essere privati di tre titolari (più Pierre-Emerick Aubameyang) ha un peso specifico diverso, a maggior ragione se incontri i campioni d’Europa in carica e i campioni d’Inghilterra. Lo sa bene Jürgen Klopp, la cui difesa ha fatto acqua da tutte le parti senza van Dijk e Matip o Gomez, quindi queste assenze devono essere prese in considerazione quando si valuta l’operato di Mikel Arteta.

Lo spagnolo continua a non convincermi ma merita di essere giudicato nel giusto contesto.

Passata la sosta per le Nazionali, il manager dovrebbe avere a disposizione l’intera rosa, ad eccezione di Granit Xhaka, e potrà quindi schierare l’XI titolare che ritiene meglio equipaggiato per scalare la classifica e avvicinarsi il più possibile all’idea di calcio che ha in mente.
Se a questo aggiungiamo un calendario tutto sommato favorevole, ecco che Mikel Arteta ha l’occasione giusta per zittire qualche critico e dimostrare che il vero Arsenal sa difendere e attaccare come si deve e non è un’accozzaglia di giocatori senza nerbo e senza idee.

Lasciando da parte Tottenham, Leicester e Liverpool, affrontiamo avversari che dovremmo poter battere sia in casa che in trasferta, quindi mi aspetto di vedere una netta differenza sia in termini di risultati che di prestazioni. Se poi, come sembra, il mercato porterà anche un paio di belle sorprese, ecco che il quadro si fa molto più intrigante di quanto visto fino a qui.

Facendo una stima molto prudente, dovremmo portare a casa quindici punti dalle prossime nove giornate di campionato: vittorie in casa contro Norwich, Watford e Crystal Palace, vittoria in trasferta contro il Burnley e qualche punto racimolato tra Brighton, North London Derby e Aston Villa, dando per scontata la sconfitta ad Anfield perchè il Liverpool è fuori portata, al momento.

È una stima bassissima, per una squadra che deve mandare un forte segnale di ripresa, e che non può che essere confermata sul campo.

Con meno di quindici punti in nove partite, il destino di Mikel Arteta sarebbe segnato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...