L’Identikit: Takehiro Tomiyasu

Terzino o centrale? Il giapponese è bravo in entrambe le posizioni ma arriva per fare il terzino – presumibilmente.

A Bologna è stato impiegato sulla fascia destra, poi spostato al centro, rimesso sulla fascia destra e pure su quella sinistra, e ogni volta ha offerto prestazioni molto incoraggianti, senza farsi mai disturbare da nuovi compiti e nuove zolle di campo.

Veloce, forte fisicamente e bravo con i piedi, Tomiyasu dovrebbe integrarsi a meraviglia con Ben White, Gabriel e Kieran Tierney, anche se è meno offensivo rispetto allo scozzese. Un indizio che i nostri attacchi continueranno a partire da sinistra, con il giapponese pronto ad accentrarsi e formare una difesa a tre con l’inglese e il brasiliano.

Breve Identikit

Nome: Aaron ChrisTakehiro Tomiyasu

Luogo e data di nascita: Fukuoka, 5 novembre 1998

Altezza: 1.88m

Ruolo: Difensore

Numero: 18

Segni particolari: Atletico, ambidestro, aggressivo e bravo nella costruzione

Quando misuri 1,88 è difficile essere considerato un terzino naturale, perché nell’immaginario collettivo i terzini sono bassi, veloci e tecnici: sbagliato! Alcuni dei migliori terzini della storia del calcio (Paolo Maldini!) non erano dei nani supersonici alla Roberto Carlos ma dei colossi, capaci di soverchiare fisicamente ogni avversario ad entrambe le estremità del campo.

Il giapponese si iscrive perfettamente in questa categoria, anche se chiaramente non ha raggiunto certi livelli (e forse mai li raggiungerà…), e fa parte di una nuova generazione di calciatori fortissimi fisicamente ma allo stesso tempo veloci e bravi con i piedi. Come il nuovo compagno di squadra Ben White, il giapponese si distingue per lo stile difensivo molto aggressivo e la bravura nel far ripartire l’azione, che sia attraverso un passaggio o attaccando palla al piede.

Resta da vedere come si adatterà alla Premier League e all’Inghilterra, dove molti connazionali hanno fatto fatica ad imporsi e integrarsi: i tempi di Junichi Inamoto sono lontanissimi ma anche stelle di primissimo piano come Nakata, Kagawa e Minamino hanno fallito, quindi è lecito porsi la domanda.

Il campo darà le risposte, per ora non ci resta che dare il benvenuto al terzo giocatore giapponese a vestira la nostra maglia dopo Inamoto e Miyaichi: benvenuto Takehiro Tomiyasu!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...