Més que un futbolista

Héctor Bellerín lascia l’Arsenal.
Il catalano passa al Betis e conclude il suo percorso nel nord di Londra dopo dieci anni.

Quelli più vecchi ricorderanno il Milan di metà anni ’90, che ogni volta acquistava due giocatori olandesi: prima Reiziger e Davids, poi Kluivert e Bogarde e ogni volta finiva con un campione e un bidone.
Ecco, Héctor Bellerín doveva essere il nostro bidone, prelevato dalle giovanili del Barcellona.
Assieme a lui, infatti, era arrivato un certo Jon Toral, centrocampista dalla tecnica sopraffina e dalle movenze eleganti, che avrebbe dovuto raccogliere l’eredità di Fàbregas.

Sette anni dopo, Jon Toral gioca nell’OFI Creta dopo un percorso da comprimario, mentre Héctor Bellerín lascia l’Arsenal dopo 228 partite, 3 FA Cup, 3 Community Shields e una nomina nella squadra dell’anno della Premier League nel 2016/17.

Negli anni, anche grazie a un po’ di fortuna e un ottimo prestito di sei mesi al Watford, il catalano è diventato un punto fermo della formazione di Arsène Wenger prima e Unai Emery dopo e uno dei veterani dello spogliatoio, tanto da essere nominato nel gruppo dei cinque capitani voluto dall’attuale allenatore del Villarreal.

Una colonna sulla quale poter contare, nonostante qualche difetto evidente, e un uomo spogliatoio con una buona parola per tutti e un orgoglio contagioso nel vestire la maglia dell’Arsenal e rappresentare il Club.

Poi, una sera, il ginocchio ha fatto crac e Héctor Bellerín non è stato più lo stesso.

Capisco le critiche che gli sono state mosse recentemente e i dubbi di chi, dopo l’operazione al ginocchio, lo ha visto più macchinoso e meno scattante rispetto al passato, ma Héctor Bellerín c’era a Wembley quando abbiamo battuto il Chelsea in finale di FA Cup ed è stato lui a dare il via all’azione del gol decisivo di Pierre-Emerick Aubameyang con una delle sue tipiche percussioni verso l’interno del campo – qualcosa che né Calum Chambers, né Cédric Soares hanno mai saputo fare.

Héctor Bellerín c’era nei momenti chiave delle ultime due stagioni, ad eccezione della vittoria nel Community Shield, e ha sempre fatto il suo. Forse non era (più) il terzino che avrebbe potuto essere ma non era inferiore a nessuno dei suoi rivali diretti e non si è mai lamentato per le varie esclusioni.

Al contrario, Héctor Bellerín ha continuato ad essere un modello per il Club e un ambasciatore perfetto dello stile e della tradizione dell’Arsenal: mentre Pierre-Emerick Aubameyang flirtava con la cricca tossica di Arsenal Fan TV, lui ne prendeva le distanze in maniera netta e molto pubblica; mentre Piers Morgan continuava la sua crociata al vitriolo contro il Club “che ama”, Héctor Bellerín lo zittiva a più riprese e mentre il mondo del calcio si preoccupava di tagli agli stipendi e diritti TV messi in discussione dalla pandemia, lui parlava dei vantaggi della dieta vegana per gli atleti, delle problematiche legate alla salute mentale dei giocatori, di razzismo e insulti sui social media e di tolleranza e inclusione per la comunità LGBT+, fuori e dentro il mondo del calcio.

Héctor Bellerín ha difeso i valori tradizionali del Club durante uno dei peggiori momenti di smarrimento collettivo del gruppo dirigente, dei calciatori e dei tifosi, portando alto il nome dell’Arsenal quando questo era macchiato dai cattivi risultati sul campo e dal caos societario.

Héctor Bellerín è probabilmente l’ultimo dei veterani che capisca davvero l’essenza storica del nostro Club e non ha nessuno a cui passare il testimone, il che forse è la cosa più preoccupante.

Ci saranno terzini migliori di Héctor Bellerín ma sarà molto più difficile trovare un calciatore più consapevole di cosa significhi giocare per l’Arsenal.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...