Game-Stats-Match: Reading v Arsenal

Continua la striscia di risultati utili e prestazioni da incorniciare dell’Arsenal che nel weekend appena conclusosi si impone con un netto 4 a 0 sul campo del Reading e sale a punteggio pieno in vetta alla classifica.

Sesta vittoria in sei gare ufficiali, ora che le nostre ragazze hanno imparato a vincere non si fermano più!

COS’È SUCCESSO – MATCH REVIEW

L’Arsenal cerca di prendere subito il comando della partita imponendo i propri ritmi di gioco ed un pressing molto alto.

Il risultato si sblocca al 17’ quando da calcio d’angolo McCabe pennella un assist perfetto per la testa di Jen Beattie che senza nemmeno saltare spedisce la palla in rete.

La squadra biancorossa ha il pieno controllo della partita e al 30’ trova il raddoppio con una sempre più ispirata Beth Mead. Una manciata di minuti più tardi arriva il 3 a 0, frutto di una stupenda azione targata Williamson-Mead-Miedema: La nostra numero 6 si avventura a centrocampo e con un passaggio millimetricamente preciso serve palla a Mead che a sua volta si libera del difensore avversario e pesca in area l’attaccante olandese che mira e centra l’angolino basso.

Ad inizio ripresa è ancora Mead a lanciarsi sulla fascia e servire un assist per Miedema che colpisce di testa e fa 4 a 0. Ormai è ufficiale, è nata una nuova coppia calcistica: le “Meadema”!

Con il risultato ormai al sicuro Jonas Eidevall sfrutta tutti e cinque i cambi a disposizione e regala una giornata indimenticabile a Alex Hennessy e Halle Houssein, giovani stelle della nostra Academy che timbrano il loro debutto in Women’s Super League.

Sul finale qualche brivido nell’area di rigore biancorossa ma Manu Zinsberger è attenta e reattiva e porta a casa un meritato clean sheet.

PLAYER OF THE MATCH

È la dura legge di Jen, quando è in difesa l’avversaria difficilmente segna ma quando è lei ad attaccare il goal quasi sicuramente arriva. Jennifer Beattie – Voto: 8

PIC OF THE DAY

Minuto 78, a bordo campo la sedicenne Alex Hennessy attende l’ok dell’arbitro per entrare in campo e fare il suo esordio in WSL. Le si avvicina una ragazza bionda per sussurrarle qualche parola di incoraggiamento, lei di anni ne ha 24 ma è già una veterana.

Il suo nome è Leah Williamson rappresenta alla perfezione tutti quei valori che un tifoso dell’Arsenal sogna di vedere in coloro che vestono la maglia biancorossa.

DOPO PARTITA – WHAT’S NEXT

La maledetta pausa per le nazionali arriva puntuale ad interrompere i nostri weekend con Captain Little e compagne che ritroveremo tra due settimane a Meadow Park dove verrà a farci visita il Manchester City.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...