Il Peccato Originale

Questo derby non s’ha fare, così ha deciso la Premier League.
Nel comunicato della Lega, rilasciato nel pomeriggio di sabato, si legge chiaramente che la ragione che ha portato a questa decisione è puramente matematica: l’Arsenal non ha abbastanza giocatori.

Non ci sono situazioni “potenzialmente rischiose” o falsi positive, qui si tratta di una mera insufficienza numerica. Il problema, semmai, è come si è arrivati a tale decisione: il Covid-19 è passato da fattore determinante a fattore parziale, tanto da far rientrare nei calcoli anche infortuni e impegni con le Nazionali.
Ancora una volta, e non se ne sentiva il bisogno, i vertici del calcio inglese hanno dato prova di scarsa lucidità e grande incompetenza nel lasciare che indisponibilità varie entrassero nel novero dei motivi validi per rimandare una partita di campionato.

Con il solo Martin Ødegaard attualmente positivo al Covid-19, è difficile capire come si possa rinviare una partita di calcio che, senza la pandemia, si sarebbe giocata – senza se e senza ma.
Ho scritto la stessa cosa quando il Liverpool ha richiesto il rinvio della semifinale di Carabao Cup, perché mi sembra assurdo arrivare a tale punto senza che ci sia un vero focolaio: nel caso dei Reds c’è l’aggravante di aver spudoratamente mentito quando hanno fatto riferimento ai “falsi positivi”, nel nostro invece il problema è la gestione della rosa e del mercato.

Capisco quindi che i tifosi del Tottenham siano arrabbiati e capisco le critiche di alcuni giornalisti ed opinionisti, per quanto siano rimasti colpevolmente silenziosi in passato, ma se bisogna per forza puntare il dito contro qualcuno allora bisogna voltarsi in direzione dei vertici del calcio inglese.
Loro hanno aperto una breccia e creato un precedente, ora non possono più permettersi di tornare indietro.

Ogni richiesta, da qui alla fine della stagione, probabilmente verrà accolta, non fosse altro che per salvare la faccia.

Come successo in passato con l’utilizzo del VAR, le prestazioni e le nomine degli arbitri, come per il rifiuto di confermare le cinque sostituzioni e come per quasi tutte le decisioni prese recentemente dalla Premier League o dalla English Football League.

L’importante è sempre e comunque salvare la faccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...