Pronti, Partenza….VIA!

Ritiro (quasi) estivo a Dubai, nessun infortunio di rilievo e nessuna squalifica: un sogno!
Giovedì sera riparte la Premier League e con essa la caccia ad un posto in Europa, ancora apertissima.

Mikel Arteta può concedersi il lusso di preparare la partita contro il Wolverhampton con tutta la rosa a disposizione e diversi giorni di lavoro sul campo con pochissimi assenti, quindi sono curioso di sapere come andremo in campo al Molineux.
In passato, quando ne ha avuto la possibilità, Mikel Arteta ha sfruttato al massimo il vantaggio di poter preparare la partita successiva con molta calma e senza imprevisti di sorta, quindi è lecito essere ottimisti (ma non troppo) per la partita di giovedì sera, primo crocevia sulla strada che porta all’Europa League oppure, chissà, perfino alla Champions League.

A centrocampo abbiamo recuperato in un colpo solo Granit Xhaka, Thomas Partey e Mohamed Elneny, con il povero Albert Sambi Lokonga che finalmente non si sentirà più tutto solo in mediana; i primi due hanno scontato le rispettive squalifiche, mentre l’egiziano è rientrato a Londra dopo aver perso la finale di Coppa d’Africa contro il Senegal, ai rigori.
Se contro il Burnley Mikel Arteta ha dovuto fare con quello che aveva a disposizione, in occasione della partita contro il Wolverhampton potrà fare come vorrà – un bel vantaggio, almeno sulla carta.

L’unico giocatore ancora in dubbio è Takehiro Tomiyasu, del quale non si hanno notizie certe, mentre le ristrettezze in attacco dipendono unicamente dalle scelte di mercato operate dal manager spagnolo e da Edu: ceduto Folarin Balogun in prestito al Middlesbrough e svincolato Pierre-Emerick Aubameyang, poi accasatosi al Barcellona, restano i soli Alexandre Lacazette e Eddie Nkeitah, con Gabriel Martinelli come carta di riserva.

Le condizioni per partire di slancio ci sono, insomma, e portare a casa i tre punti dal Molineux vorrebbe dire fare un enorme balzo in avanti in classifica ma anche a livello psicologico, data la posizione di classifica del Wolverhampton e il loro momento di forma: la squadra di Lage infatti è imbattuta da cinque turni, durante i quali ha battuto il Manchester United a Old Trafford e fermato il Chelsea in casa. Non sarà semplice, insomma.

Tra il dire e il fare, eccetera eccetera.

Mancano più di ventiquattr’ore al calcio d’inizio, i nervi sono ancora rilassati quindi è tempo di assaporare l’ottimismo che tipicamente precede la sonora sberla in faccia, di quelle che abbiamo l’abitudine di ricevere quando siamo sul punto di fare il salto di qualità. La squadra è al completo, ha potuto lavorare nelle migliori condizioni possibili per preparare la partita e Mikel Arteta ha già saputo fare la differenza alla lavagna, quando ha potuto concentrarsi su un avversario ben preciso.

Pronti, partenza…VIA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...