L’UNITÀ

Non sono brandelli di nostalgia comunista, non preoccupatevi. O preoccupatevi, immagino dipenda dall’orientamento.
L’Unità cui faccio riferimento ha la “u” maiuscola ma non c’entra nulla col quotidiano fondato da Antonio Gramsci.

Mi riferisco ovviamente a quella tra il manager, i giocatori e i tifosi, che da qualche mese formano una specie di grande massa informe e inscindibile, tenuta assieme da una buona dose di senso di appartenenza e dalla sensazione che si stia costruendo qualcosa di speciale dalle parti della N5.
Per il Club, la cosa più importante è assicurarsi che questa unità non vada persa né per quanto riguarda il parco giocatori, né per quanto riguarda il rapporto che si è creato con i tifosi, dopo gli ultimi, tristi anni dell’era Wenger e il fallimento di Unai Emery, Raúl Sanllehí e Sven Mislintat nell’unire una tifoseria arrabbiata e delusa.

C’è la sensazione nell’aria che questo gruppo di giocatori, guidati da questo manager, abbia le qualità giuste per diventare molto competitivo e riportare l’Arsenal nei quartieri altissimi della Premier League, a maggior ragione ora che il Chelsea si trova in una situazione delicata e che il Manchester United è alla perpetua ricerca di sé stesso e di uno straccio di visione. C’è la sensazione che Bukayo Saka, Ben White, Aaron Ramsdale, Martin Ødegaard, Gabriel Martinelli, Takehiro Tomiaysu, Thomas Partey e Gabriel possano formare un’ossatura molto forte e che il resto verrà con l’esperienza e con l’innesto di un paio di elementi di grande valore. C’è la sensazione che questo progetto, che a tratti in passato è sembrato tutt’altro che un vero progetto, possa raggiungere tutto il proprio potenziale e consentire al Club di effettuare un deciso salto di qualità, come non ne abbiamo più visti da una dozzina di stagioni a questa parte.

Non sfruttare al massimo questa rosa sarebbe un rimpianto grandissimo, forse insuperabile: quando ricapita di avere un nucleo di giocatori così giovani eppure già così forti, con un legame così solido con il Club d’appartenenza?

Ancora prima che andare a scovare il centravanti da 30 gol, quindi, Edu e Mikel Arteta devono trovare il centravanti che si integri alla perfezione nello spogliatoio perché sarebbe molto più grave rompere questo idillio piuttosto che avere un attaccante che arriva appena in doppia cifra; ancor prima del profilo puramente tecnico, il Club deve valutare con molta attenzione il profilo umano dei giocatori che sta seguendo o rischia di avere il giocatore giusto nel posto sbagliato, al momento sbagliato, e mandare all’aria tutto il progetto.

L’esempio, in questo senso, lo stanno dando Bukayo Saka e Martin Ødegaard, probabilmente i due giocatori più talentuosi che abbiamo in rosa: il loro atteggiamento altruista e impeccabilmente professionale dev’essere premiato, in modo che indichi la via a chiunque arrivi al Club.
L’Arsenal che era di Mesut Özil, Alexis Sánchez e Pierre-Emerick Aubameyang appartiene oggi a Bukayo Saka, Martin Ødegaard e Gabriel Martinelli, tra gli altri, e tutti dovranno seguire il loro esempio in quanto a comportamento dentro e fuori dal campo.

Blindiamo allora Bukayo Saka con un contratto adeguato al suo talento smisurato, convinciamo gli altri che questo Arsenal è il Club ideale sia per continuare a crescere che per raggiungere gli obiettivi che ogni giocatore si pone e il resto verrà da sé: un progetto così, che premia il merito e promuove i valori che vediamo applicati in campo ogni weekend, ha tutte le carte in regola per diventare il prossimo grande progetto calcistico in Europa e attirare quindi i migliori giocatori in circolazione – ovviamente tra quelli appartenenti ad una certa tipologia.

E allora avanti così, Compagni! Ooops…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...