Alta Quota

Terza sconfitta di fila, il cielo si sta facendo sempre più pesante.
Saranno stati quei pochi giorni di vacanza ma non sono più pessimista di prima.

I limiti di questa squadra sono evidenti a tutti ormai ma gli altri non se la passano certo meglio di noi: il Tottenham dipende sempre troppo dalla giornata di Harry Kane, il Manchester United fatica a battere il Norwich in casa e il West Ham ormai sembra concentrato unicamente sull’Europa League, quindi la partita per la Champions League è ancora apertissima.

Rispetto alla partita contro il Brighton, la squadra ha mostrato qualche piccolo progresso e soprattutto ha reagito molto più velocemente e in maniera molto più veemente allo svantaggio: se contro gli uomini di Potter non meritavamo nulla di più della sconfitta, al St. Mary’s avremmo quantomeno pareggiato se non fosse stato per la giornata di grazia di Forster. Non c’è stato nulla di trascendentale nella nostra prestazione ma quantomeno abbiamo dato conferma di essere ancora in vita, cosa tutt’altro che scontata dopo le partite contro Crystal Palace e Brighton.

Il problema più grosso, per noi, resta il calendario: mercoledì sera andiamo a Stamford Bridge, nel weekend riceviamo il Manchester United e poi andiamo a giocare a casa del West Ham, tre partite che non potrebbero arrivare in un momento più complicato. La squadra sta attraversando il proprio peggior momento dopo le tre sconfitte consecutive d’inizio stagione e ha un disperato bisogno di un episodio a favore, che però non sembra arrivare mai, anzi: spesso veniamo puniti oltre i nostri reali demeriti e non abbiamo nemmeno un briciolo di fortuna dalla nostra parte, come dimostrano le parate clamorose di Sánchez e Forster o i pochi centimetri che hanno fatto la differenza tra un gol e un’occasione mancata.

Ho l’impressione che basti un episodio a nostro favore per sbloccare una squadra troppo tesa, troppo impaurita e troppo fragile, difficile però che questo episodio possa arrivare a Stamford Bridge e quindi c’è la concreta possibilità che la nostra serie negativa continui anche dopo la partita infrasettimanale, nel qual caso sarà importante non farsi prendere dal panico perché, ai fini della classifica, non sarà cambiato nulla (salvo sorprese ad Anfield).

Resta il rammarico perché avremmo potuto (dovuto?) avere almeno sei punti in più in classifica e quindi essere ampiamente favoriti per il quarto posto ma immagino che questi improvvisi cali di forma siano da mettere in conto, quando il grosso delle tue fortune dipende da quattro ragazzini. Mancano sette partite alla fine e siamo ancora in corsa per la qualificazione alla Champions League, oltre ad essere favoriti per un posto in Europa League, quindi non me la sento di buttare tutta la stagione – a prescindere da come finirà.

Salvo tracolli clamorosi, infatti, questa squadra chiuderà la stagione avendo fatto un grosso balzo in avanti rispetto al passato recente e avendo costruito un’ottima base, alla quale andranno aggiunti solo alcuni tasselli al fine di compiere un ulteriore salto di qualità. Rispetto alla stagione precedente, infatti, questa squadra ha una fisionomia precisa e un’identità di gioco ben chiara, alla quale mancano solo un paio di variazioni: un attaccante che porti una vera minaccia in area – anche aerea – e un pizzico di creatività in più, in modo da sbloccare partite come quell contro il Brighton, ad esempio.

Prendendo un po’ quota rispetto all’analisi della singola partita, è facile vedere che questa squadra ha davvero sbagliato poche partite: quella interna contro il Brighton e le trasferte di Southampton, Brentford e Goodison Park. Gli altri risultati deludenti, e penso ai pareggi interni contro Crystal Palace e Burnley e alla sconfitta di Selhurst Park, restano inevitabili in un campionato lungo e usurante come la Premier League.

Tutto può ancora succedere, nel bene come nel male, ma da quassù la situazione non sembra poi così drammatica.

Basta prendere quota.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...