L’Anteprima: Arsenal v Fulham

Tutti alla caccia del poker: l’Arsenal cerca la quarta vittoria consecutiva, il Fulham il quarto risultato utile.
Non sarà semplice avere la meglio su Leno e soci ma una quarta vittoria sarebbe un segnale molto forte, sia per i rivali che per i giocatori stessi.

LA CONFERENZA STAMPA
  • Nicolas Pépé aveva bisogno e voglia di giocare, giusto lasciarlo partire
  • Lavoriamo da due mesi ad un acquisto, vediamo se riusciremo a concludere in tempo
  • Tutti a disposizione tranne Reiss Nelson
  • Il FFP non è un problema, il club ha lavorato in maniera diligente
L’AVVERSARIO

Che sorpresa, questo Fulham! Marco Silva ha aggiunto tasselli importanti all’ossatura di una squadra che ha dominato il Championship la stagione passata e sta già raccolto qualche frutto: i Cottagers sono imbattuti in tre partite e hanno raccolto la prima vittoria in campionato, contro il Brentford, grazie ad un gol allo scadere di Mitrovic.

Marco Silva, però, è alle prese con alcuni infortuni pesanti, che rischiano di compromettere seriamente le possibilità dei suoi di giocarsela al meglio all’Emirates Stadium, contro un Arsenal in gran forma. Il neo-acquisto Salomon non rientrerà prima di novembre, Wilson ne ha ancora per un mese abbondante e Kebano, il sostituto naturale di Salomon, è in forte dubbio dopo essere uscito anzitempo durante l’ultima partita di Premier League.

Il Fulham è inoltre reduce da una brutta sconfitta in Carabao Cup contro il Crowley, che ha avuto la meglio sui Cottagers nonostante in campo ci fossero Mbabu, Diop, Duffy e Cairney. Il manager non è parso particolarmente impressionato dalla prestazione dei suoi, molto sottotono dal punto di vista agonistico.

CASA ARSENAL

Tutti sani e pronti per la quarta tornata di Premier League, ad eccezione di Reiss Nelson. La missione, semplice solo in apparenza, è aggiungere altri tre punti alla nostra classifica e continuare sullo slancio delle tre vittorie consecutive.

I pettegolezzi circa un’indagine, mai iniziata in realtà, da parte della UEFA sui conti del club non dovrebbe aver turbato più di tanto la preparazione di questa sfida, così come i vari affari in uscita che sono stati completati o stanno per essere completati. Nicolas Pépé è andato al Nizza, in prestito, mentre Ainsley Maitland-Niles e Héctor Bellerín stanno per accasarsi altrove.

Non penso vedremo cambi rispetto alla formazione che ha vinto le prime tre partite di Premier League, appunto perché veniamo da tre vittorie di fila, ma non è escluso che Mikel Arteta effettui cambi più celeri rispetto al passato perché mercoledì giochiamo contro l’Aston Villa nel primo turno infrasettimanale della stagione e dosare le forze sarà fondamentale.

IL DUELLO CHIAVE

Mitrovic contro tutti. Il serbo, terminale offensivo e leader carisamatico dei Cottagers, sarà lo spauracchio numero uno per la nostra difesa e non solo sui palloni aerei. Mitrovic è tra gli attaccanti che concludono più spesso a rete in Premier League ed è già arrivato a 3 gol in campionato, secondo solo a Rodrigo del Leeds, e dovrà essere tenuto d’occhio molto da vicino.

L’approccio compassato e riflessivo di Ream al centro della difesa del Fulham potrebbe essere un grosso problema per gli ospiti, soprattutto se da quella parte continueranno ad operare Gabriel Jesus e Gabriel Martinelli. Lo statunitense, capitano del Fulham, ha dalla sua l’esperienza ma senza l’aiuto di Tate (o Mbabu) rischia di non poter arginare la coppia di brasiliani.

I PROBABILI XI

Ramsdale, White, Saliba, Gabriel, Zinchenko, Thomas, Xhaka, Ødegaard, Saka, Martinelli, Gabriel Jesus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...