Non Gioco Più

Avete presente la pallina di neve che si trasforma in valanga?
Dopo il rinvio della partita di Premier contro l’Everton, ora è il turno di quella di Europa League contro il PSV.

Che la decisione “di pancia” di fermare la Premier League per rendere omaggio alla regina Elisabetta II avrebbe avuto ripercussioni pesanti sul calendario del campionato inglese lo sapevamo già. Ciò che non sapevamo è che con ogni probabilità le massime autorità calcistiche inglesi non hanno tenuto in considerazione il peso degli avvenimenti a seguire e le conseguenze che questi avrebbero avuto sul mondo del calcio d’oltremanica.

Eppure, immaginare che dopo la morte della regina ci sarebbero stati degli imponenti funerali di stato non era così difficile da prevedere, così come il fatto che tale evento avrebbe richiesto un dispiego massiccio di forze dell’ordine, che quindi non sarebbero state disponibili per garantire l’ordine pubblico in occasione delle partite di Premier League in programma nel weekend subito precedente alle esequie della regina. Prevedere che il turno di Premier League in questione sarebbe dovuto essere rinviato per problemi di ordine pubblico, quindi, non era così difficile da immaginare.

Essendo ovvio che i funerali di stato della regina Elisabetta II avrebbero avuto la priorità su qualsiasi altro evento, i vertici della Premier League avrebbero dovuto immaginare che le forze dell’ordine non sarebbero state sufficienti a garantire il regolare svolgimento del settimo turno di campionato e questo non solo a Londra, dove si svolgeranno i funerali, ma ovunque in Inghilterra perché una grossa fetta delle unità dispiegate altrove che a Londra sarebbero state richiamate nella capitale. Essendo ovvio che la giornata numero sette di Premier League era a rischio rinvio, i maîtres à penser che occupano gli uffici della massima competizione calcistica avrebbero potuto dimostrare un po’ più di lungimiranza e lasciar giocare il turno precedente, con tutti gli omaggi di rito per la defunta regina, e poi fermare il campionato in occasione delle esequie reali, in modo da non diventare fonte di distrazione in un momento così solenne.

Essendo ovvio che un rinvio avrebbe causato problemi ai calendari, le autorità avrebbero quantomeno potuto evitare di decidere per due rinvii consecutivi ed invece eccoci qua con un turno spezzettato in funzione della disponibilità o meno delle forze dell’ordine. Il Tottenham regolarmente in campo a Londra contro il Leicester, il Chelsea, che avrebbe dovuto ospitare il Liverpool domenica pomeriggio, invece no. Il Palace non giocherà a Brighton, sabato, ma noi saremo regolarmente in campo domenica all’ora di pranzo.

Chi ci capisce qualcosa è bravo davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...