Al Cuor Non Si Comanda

Cosa ci fa Jack Wilshere a Como?Vedere Super Jack allenarsi in serie B, senza la minima possibilità di scendere in campo, fa male. Ovvio quindi che a Mikel Arteta sia stato chiesto come mai il centrocampista è in Italia, invece di essere a London Colney come successo a tanti altri ex-giocatori dell’Arsenal rimasti senza squadra. Era tradizione infatti vedere Robert Pirès, Mathieu Flamini e tanti … Continua a leggere Al Cuor Non Si Comanda

Oh, Charlie!

Swindon 2, Arsenal 1 e il nostro cammino nel prestigiosissimo (!) Papa John’s Trophy si complica!Scherzi a parte, la competizione è una vetrina importante per i nostri giovani, che possono misurarsi a dei veri professionisti. Ieri sera, nonostante la sconfitta, uno dei nostri giocatori U21 ha sfruttato al meglio quella vetrina: Charlie Patino.Fascia da capitano la braccio, maglia numero 87 e testa sempre alta con … Continua a leggere Oh, Charlie!

Mangiando arrosticini e ammirando una delle perle del gran sasso, vengo rapito da un pensiero malsano: siamo sicuri che 55 licenziamenti porteranno l\’Arsenal nel passato? Tralasciando i risvolti economici e la farsa della crisi causa Covid, la scelta della società mi sembra dettata dalla voglia di tornare subito ad avere risultati in campionato e in Europa; vi spiego come: i licenziamenti non sono altro che … Continua a leggere

In principio fu il famoso British Core: Jack Wilshere, Aaron Ramsey, Carl Jenkinson, Alex Oxlade-Chamberlain e Kieran Gibbs. Cresciuti a Hale End o arrivati giovanissimi, questi cinque giovani talenti britannici avrebbero dovuto rappresentare il futuro del Club, il legame indissolubile con Londra e con la storia dell’Arsenal, sempre pregna di stelle emergenti pronte a conquistare il palcoscenico. Sappiamo tutti com’è andata, tra promesse non mantenute … Continua a leggere

Il re dei tunnel. L’eterno incompiuto. Il Naija Boy. Il nostro Godot. L’ala. Il trequartista. La seconda punta. Venderlo, non sarà mai all’altezza. Puntare sul ragazzo del vivaio. Bidone. Futuro campione. Tutto questo, nel bene e nel male, è Alex Iwobi. Come Jack Wilshere, Emile Smith-Rowe, Eddie Nketiah e Reiss Nelson, è uscito dal vivaio dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili; a differenza … Continua a leggere

Capitano, mio capitano

Quando Laurent Koscielny si è accasciato sul prato del Metropolitano di Madrid, la mia prima reazione è stata cercare Diego Costa – sempre troppo vicino alla scena del crimine. L’attaccante ex-Chelsea era in effetti a pochi passi dal difensore francese e, con il pallone lontano, ho pensato subito ad un colpo basso dello spagnolo – uno dei suoi marchi di fabbrica. Più aspettavo il replay, … Continua a leggere Capitano, mio capitano

Arsène Wenger alla gogna! E la dirigenza?

Se per Arsène Wenger ormai sembrano scorrere i titoli di coda – anche se personalmente resto molto cauto, perché il rinnovo biennale è sul tavolo – il futuro di tanti giocatori dell’Arsenal resta avvolto dall’incertezza; quasi inconsapevolmente, i Gunners potrebbero dare il via ad un’autentica rivoluzione in estate e vedere il proprio contingente tecnico stravolto. Dico inconsapevolmente perché tanti componenti della rosa attuale sono entrati … Continua a leggere Arsène Wenger alla gogna! E la dirigenza?

Mercato chiuso, tempo di bilanci per l’Arsenal

Nessun botto, nessuna sorpresa, nessun terremoto in casa Arsenal. Gli arrivi di Shkodran Mustafi e Lucas Pérez hanno chiuso di fatto il mercato dei Gunners, le uniche attività svolte dal Club nella giornata conclusiva hanno riguardato alcuni giocatori in uscita – principalmente in prestito. Calum Chambers è andato ad accumulare minuti preziosi al Middlesbrough, alla corte di un difensore centrale dalla brillante carriera come Aítor … Continua a leggere Mercato chiuso, tempo di bilanci per l’Arsenal

Obbiettivo terzo posto…ma poi?

Stasera si va in scena all’Emirates Stadium, avversario di turno il West Bromwich Albion del grande amico Tony Pulis; in uno stadio che promette di essere più vuoto di quando abbiamo affrontato il temibile Shrewsbury Town in coppa di Lega e più ostile di uno scozzese ubriaco di fronte ad un gruppo di politicanti inglesi in cerca di unificazione, Arsène Wenger e i suoi uomini … Continua a leggere Obbiettivo terzo posto…ma poi?

Due parole sul non-mercato dell’Arsenal

Il mercato è chiuso; finalmente, aggiunge il sottoscritto. Per i prossimi cinque mesi, l’unica cosa interessante sarà vedere quanti punti riusciremo a mettere insieme e quanti ne registreranno i nostri rivali diretti – ovvero Leicester, Manchester City e Tottenham (si, ci sono anche loro quest’anno…) Tra il Manchester City che, a metà stagione, annuncia l’addio di Pellegrini e l’arrivo di Guardiola, il Manchester United che … Continua a leggere Due parole sul non-mercato dell’Arsenal