L’Altro Predestinato

Oltre a Bukayo c’è di più! Da quando è entrato stabilmente in prima squadra, per merito di Unai Emery (ciò che è giusto, è giusto), Bukayo Saka ha dimostrato di essere anni luce più avanti di molti suoi coetanei e pure di qualche veterano. Quasi impossibile da spostare quando protegge la palla, il versatile prodotto di Hale End ha la capacità di usare la forza … Continua a leggere L’Altro Predestinato

Paralleli Scomodi

Pierre-Emerick Aubameyang come Mesut Özil? Meglio tapparsi le orecchie. La prestazione anonima fornita contro il West Ham ha sollevato un vecchio dibattito: cosa fare con il gabonese? Il parallelo con la caduta verticale di Mesut Özil subito dopo la firma del rinnovo faraonico propostogli nel 2018 è emerso con prepotenza nel weekend e torna a galla ogni volta che il capitano delude, sul campo. Ci … Continua a leggere Paralleli Scomodi

Ieri, Oggi, Domani

Emile Smith Rowe. ESR. Emile de Croydon. Croydon de Bruyne. Chiamatelo come vi pare oppure semplicemente Emile, come ha suggerito saggiamente Mikel Arteta non troppo tempo fa. Comunque vogliate chiamarlo, il suo impatto sulla nostra manovra da quando è entrato stabilmente in squadra è sensazionale: un gol e due assist in tre partite di Europa League, tre assist in cinque presenze in Premier League e … Continua a leggere Ieri, Oggi, Domani

Mai Più

  È finita, signori. Prima del previsto ma comunque troppo, troppo tardi. Una storia finita malissimo, durata più del necessario, della quale sentiremo parlare ancora per un po’ – tra tanti se e tanti ma. La rescissione del contratto di Mesut Özil, per la quale si attende solo l’ufficialità, porterà il tedesco alla firma con i turchi del Fenerbahce e noi tutti a voltare pagina, … Continua a leggere Mai Più

Spazio/Tempo

Ieri sera, quando la lavagna luminosa del quarto uomo ha indicato l’ingresso del numero 32 dell’Arsenal, si è aperta una finestra temporale. Il biondino, che fino a qualche settimana fa faticava a trovare spazio nell’XI titolare schierato da Mikel Arteta in Europa League, era chiamato a risolvere i problemi offensivi di una squadra che non riusciva a scardinare la difesa del Newcastle. In quella squadra, … Continua a leggere Spazio/Tempo

Siamo al Verde?

120 milioni di sterline. A tanto ammonta il prestito contratto dall’Arsenal con la Bank of England e il governo inglese. Mica cotica, come dicono a Oxford. Così, dopo aver ottenuto un primo prestito dalla KSE, grazie al quale il Club ha potuto estinguere il mutuo firmato all’epoca della costruzione dell’Emirates Stadium, l’Arsenal chiede un altro centinaio di milioni – questa volta direttamente al governo – … Continua a leggere Siamo al Verde?

Il Gioco delle Coppie

E pur si muove! No, non la Terra ma il mercato dell’Arsenal. In un crescendo entusiasmante di notizie, più o meno attendibili, si è scoperto oggi che Mikel Arteta e l’Arsenal sembrano decisi a dare una bella ripulita allo spogliatoio. Dopo le cessioni di Kolašinac e Saliba, infatti, pare che anche Sokratis (Genoa e Fenerbahce), Matt Macey (Hibernians) e – udite, udite – Mesut Özil … Continua a leggere Il Gioco delle Coppie

Si Viene e Si Va

Sead Kolašinac è stato il primo di quella che, a prima vista, sembra una lunga ondata di addii. Il bosniaco, palesemente fuori dai piani di Mikel Arteta, è tornato allo Schalke 04 con la formula del prestito secco – rinunciando ad una bella fetta dello stipendio pur di concludere l’affare. Buon per lui, buon per noi, buon per lo Schalke che lotta disperatamente per non … Continua a leggere Si Viene e Si Va

REWIND! (Addio 2020, benvenuto 2021)

Addio 2020, benvenuto 2021! Come racconta molto meglio di me Nick Hornby nel suo celebre Febbre a 90°, caposaldo della letteratura legata all’Arsenal, per noi tifosi è molto più facile ragionare in stagioni calcistiche che anni solari, quindi questo passaggio tra un anno e l’altro non è altro che il crocevia della stagione. I nostri anni iniziano generalmente il 1° luglio e terminano, per i … Continua a leggere REWIND! (Addio 2020, benvenuto 2021)

Errare Humanum Est

Errare humanum est. Perseverare autem diabolicum. Prendere quattro gol non è mai bello, salvo quando vinci 5-4 a White Hart Lane. Che Rúnar Rúnarsson non fosse un fenomeno non è una novità, tuttavia la prestazione orribile di ieri sera è troppo brutta anche per gli standard di un portiere di riserva prelevato dalla Ligue 2. Lo abbiamo visto all’opera in Europa League, l’islandese non è … Continua a leggere Errare Humanum Est