Pep 2.0

Mikel Arteta il pupillo, l’allievo prediletto, l’erede naturale, il…clone?Il rapporto molto stretto tra i due spagnoli è noto da tempo, forse però va al di là della semplice stima. Come sappiamo, infatti, Pep Guardiola non era particolarmente soddisfatto di sapere che il suo assistente e pupillo stava considerando un’offerta per diventare allenatore dell’Arsenal. L’ex Barcellona e Bayern Monaco non voleva infatti privarsi del suo fidato … Continua a leggere Pep 2.0

Il Triangolo No

Parliamo di tattica? Parliamo di tattica.Non ho ancora capito quanto sia una scelta e quanto un obbligo, resta il fatto che Mikel Arteta ogni tanto ripropone il 4-3-3, anche se con risultati scadenti. Da buon allievo della scuola guardiolana, il nostro manager potrebbe infatti pensare ad un modulo molto simile a quello del Manchester City, nel quale si viene a formare un bel triangolo a … Continua a leggere Il Triangolo No

La Sconfitta della Svolta

Questo Arsenal ha davvero svoltato?Dopo il doppio scotto di Old Trafford e Goodison Park mi ero ripromesso di rimanere cauto ma non riesco a non esaltarmi. Abbiamo perso, eppure non sono mai stato così orgoglioso.Un primo tempo incredibile, giocato con la sicurezza dei migliori nonostante la giovane età e la caratura dell’avversario; un secondo tempo in trincea ma senza soffrire troppo, da squadra matura che … Continua a leggere La Sconfitta della Svolta

La Mano del Tecnico

Quante volte l’abbiamo sentita, questa frase?C’è la variante positiva (“si vede già la mano del tecnico!”), quella neutra, (“è troppo presto per vedere la mano del tecnico…”) e quella negativa (“non vedo la mano del tecnico”) ma si torna sempre alla mano. La notizia della positività di Mikel Arteta al Covid-19, per la seconda volta da quando è sulla panchina dell’Arsenal, priverà la squadra del … Continua a leggere La Mano del Tecnico

L’Anteprima: Man City v Arsenal

Terzo turno di Premier League e terza sconfitta, probabilmente.Sono un po’ brutale ma di tutte le 38 partite di campionato, questa è l’unica sulla quale ho messo una croce fin dalla pubblicazione del calendario ufficiale. Ovviamente tutto può succedere e nulla è scontato ma, in tutta onestà, per non perdere all’Etihad Stadium serve un allineamento celeste che nemmeno il mago Otelma… Se noi giochiamo la … Continua a leggere L’Anteprima: Man City v Arsenal

Sparring Partners

“A volte mi sembrano partitelle d’allenamento sulle quali non abbiamo nessun controllo.” Parole di David Seaman, pochi minuti dopo il fischio finale che ha sancito la vittoria di misura del Manchester City. Un’analisi tanto succinta quanto completa, perché l’impressione che ho avuto durante la partita contro il Manchester City è che loro potessero farci gol a piacimento, senza che noi potessimo fare granché per arginarli. … Continua a leggere Sparring Partners

Anteprima: Arsenal v Manchester City

Come si affronta la squadra più in forma d’Europa? Si prova a giocare il meglio possibile e si spera che loro vivano la loro peggior giornata dell’anno. L’AVVERSARIO Dodici vittorie di fila in Premier League. Diciassette contando tutte le competizioni. Basterebbe questo dato per raffreddare i bollenti spiriti di chi crede nell’impresa e, se non dovesse essere sufficiente, posso dirvi che Sergio Agüero, Kevin de … Continua a leggere Anteprima: Arsenal v Manchester City

 *Questo articolo è stato originariamente pubblicato, in inglese, su Gunners Town ANDIAMO, FATE QUALCHE GOL! Come se fosse facile… Avendo 37 anni, non ho potuto apprezzare appieno i giorni del boring, boring Arsenal; quando ho incontrato i Gunners per la prima volta, nel 1994, George Graham era spaventosamente vicino alla sua fine – anche se nessuno ne aveva la minima idea. La finale della Coppa … Continua a leggere

Prima ancora di essere un programma televisivo con protagonista il diversamente affabile tuttologo Andrea Scanzi, Accordi & Disaccordi è stato un film di Woody Allen, uscito nel 1999. Il protagonista, Ray Emmet, è un chitarrista jazz ossessionato dal suo grande rivale Django Reinhardt – giudicato il migliore di tutti. Ecco, non vorrei che Mikel Arteta fosse il nostro Ray Emmet e che Pep Guardiola sia … Continua a leggere

“Quando ho parlato con l’allenatore mi ha spiegato perché aveva bisogno di me per tre anni. Era perché vuole qualificarsi per la Champions League e vincerla prima che il mio contratto scada” Parole e musica di Willian Borges, 32 anni, prelevato a parametro zero dal Chelsea. L’ambizione non manca a Mikel Arteta, ormai mi pare chiaro. Quanto quelle fossero parole di circostanza, sussurrate ad un … Continua a leggere